Via Gaetano Martino 12, Legnago
IN COSTRUZIONE
a partire da € 105.000 con posto auto e cantina. Disponibilità di garages singoli o doppi

Il fabbricato sorge adiacente al centro storico cittadino di Legnago, in posizione tranquilla ma allo stesso strategica essendo a ridosso di tutti i servizi occorrenti (Posta, Banche, Chiese, Scuole, Municipio ecc.) e asservita da qualificata viabilità e parcheggi pubblici.

 

Il progetto architettonico dello Studio Athesis di Verona prevede una rivisitazione in chiave moderna dei palazzi sei-settecenteschi presenti nei centri storici delle nostre città. Il prospetto principale che si affaccia su via G. Martino è scandito da pieni e vuoti con tre parti piene separate da due logge pilastrate; l’edificio è volumetricamente simmetrico rispetto all'asse centrale del corpo principale. La divisione verticale è anch'essa tripartita secondo le antiche tradizioni: bugnato nella parte bassa, intonaco nella parte finestrata intermedia, cornice nella parte superiore (attacco a cielo). Nel corpo principale vengono incastonati dei misurati balconi di colore rosso che diventano ornamento per la facciata.

 

Il progetto TRE.3 concepisce, come per tutte le realizzazioni Osanni, l’applicazione di elementi tecnologico-costruttivi che normalmente sono considerati optional, come standard essenziali degli immobili costruiti e commercializzati con il proprio marchio. In particolare, TRE.3 adotta tecniche di ultima generazione per il superamento dei ponti termici e per l’isolamento termico dell’edificio, tali da rendere tutti gli alloggi in CLASSE A.


Progetto: arch: Damiano Zerman, Studio Athesis -  via Leoncino 28, Verona
Direzione lavori: ing. Davide Osanni - via S. Croce 75, Minerbe, Vr
Calcoli statici: ing. Giampiero Marchetti - via Toti Enrico 33, Legnago, Vr
Progetto grafico: arch. Alessandro Merigo, arch. Gianpietro Rinaldi - Studio Athesis
Progetto imp. elettrici: p.i.  Mirco Mattioli - Synethik Engineering S.R.L. 
Progetto imp. meccanici: p.i. Loris Bisighin

 

Le tecnologie costruttive porteranno l'edificio in una classe energetica molto virtuosa, classe A, divenendo uno dei primi edifici della zona inserito nella prestigiosa classificazione